BRASILEIRA.it

Conoscere donna brasiliana

Per coloro che hanno interesse a conoscere una donna brasiliana, posso consigliare di frequentare il sito parperfeito, meglio se si conosce un pò di portoghese, non è gratuito ma il costo dell'abbonamento è abbordabile oppure di rivolgersi a istituti che svolgono corsi di lingua italiana frequentati molto spesso da donne brasiliane che desiderano mantenere una corrispondenza con uomini italiani per migliorare l'apprendimento della lingua italiana. Nella sezione LINKS trovate alcuni di questi Istituti.

In ogni caso la mulher brasileira è differente dalla donna italiana: è spesso una donna più libera, più padrona di se stessa. Non dove c'è più povertà, naturalmente, perchè lì invece deve sottomettersi. Ma appena la donna brasiliana ha la possibilità di studiare e di avere un lavoro è molto indipendente, psicologicamente indipendente.

La ragazza brasiliana è spesso bella: sembrerà uno stereotipo, ma è vero. La bellezza della donna brasiliana è frutto di quel fondersi di popoli ed etnie, europei, africani, indios, che i brasiliani chiamano mistura; purtroppo l'origine di tanto fascino affonda le sue radici nella violenza. Le donne brasiliane possono essere nere, mulatte, fino ad essere prorprio bianche, senza contare che i capelli possono essere ricci, lisci, mossi e di ogni colore: non è infatti impossibile trovare una ragazza brasiliana bianca con i capelli biondissimi, e scambiarla per una norvegese!

Queste varietà di genetica sono possibili grazie all' estrema mescolanza di gente da ogni parte del mondo che inevitabilmente frequenta il caldo paese del Sud America. Infatti tante persone europee, asiatiche e africane frequentano il Brasile, e inevitabilmente gli scambi di dna si manifestano in queste creature divine. La cosa che accomuna tutte o quasi le donne brasiliane è il carattere: sono tutte molto solari, sempre sorridenti e cortesi, sempre ospitali e sopratutto con un gran senso del ritmo.

Vedere una brasiliana ballare il samba o il forro è una delle esperienze piu stravolgenti che vi possano capitare. Per molti europei infatti il Brasile viene considerato spesso come il Paese delle ragazze meravigliose e facili. Se la prima affermazione corrisponde a verità, la seconda è altrettanto fuorviante. Anche se ci troviamo ai Tropici, che, per definizione, aiutano a rivedere i rapporto tra i sessi (più liberi e meno complicati). la maggior parte delle brasiliane non sono infatti di così di facili costumi. Ma la popolazione femminile brasiliana è costituita non solo da mulatte, è anche altro: frutto di un intreccio di razze, caratteristica del paese, il Brasile annovera giapponesi, bionde teutoniche, italiane, russe eccetera.

Se i sociologici spiegano una disponibilità più spiccata alle relazioni personali dovuta all'intreccio di geni indios, socievoli e liberi, con quelli africani, allegri e fantasiosi, non bisogna dimenticare il terzo gene, quello europeo, che si esprime in un puritanesimo simile a quello americano. Altro esempio di apparente puritanesimo: niente (o quasi) topless sulle spiagge. E' la stessa donna brasiliana a non gradire il seno nudo, probabilmente perché la parte erogena, da esibire senza pudore, è un'altra, o, in vezzeggiativo, bunda , il fondoschiena, messo spesso in risalto.

Sul sito publiweb leggiamo che

una società di cosmesi ha condotto un serio studio a livello mondiale grazie al quale si è potuto constatare che le donne brasiliane sono quelle che, più delle altre, tengono al loro aspetto fisico. I dati raccolti attestano che la metà delle donne che vivono in Brasile sarebbe pronta a sottoporsi ad interventi di chirurgia estetica pur di apparire più bella. Inoltre le brasiliane ritengono che i prodotti di bellezza siano assolutamente essenziali. Secondo gli esperti del settore tale "accanimento" legato all'aspetto fisico è da imputare al desiderio di queste donne di voler a tutti costi mostrarsi perfette e all'altezza in un mondo in cui dominano gli uomini.